• accredia
    Certificazione ISO 9001
  • certificazione sicurezza iso 18001
    Certificazione ISO 18001
  • certificazione ambientale iso 14001
    Certificazione ISO 14001
  • partner daikin
  • iten

Efficientamento energetico: mercato da 8-10 miliardi annui

01 Gennaio 2011 27004 comments

Lo studio della School of Management del Politecnico di Milano Energy efficiency report 2017 in merito alle previsioni di investimento relativo al periodo 2017-2020 riportano un volume di affari che si attesta tra i 29,8-34,4 miliardi di euro, con un volume medio annuo tra i 7,5 e gli 8,6 miliardi, avviandosi verso una fase di piena maturità.

Da ricordare come, già nell’anno precedente gli investimenti in efficienza energetica hanno toccato i 6,13 miliardi di euro con un incremento del 8% sul 2015.

Detto mercato è diviso in larga parte tra il settore residenziale, col 53%, e l’industriale, 33%. Più limitati gli interventi nel terziario, per il 14%, ove si segnalano GDO, uffici e alberghi che registrano una maggior crescita arrivando a segnare fino a +3% sull’anno precedente.

Le soluzioni di efficienza energetica adottate nel 2016 sono state in larga parte destinate alle pompe di calore che hanno fruttato 1,17 miliardi di euro, destinate per lo più a strutture abitative. Di seguito riportiamo gli interventi nell’ambito dell’illuminazione, con quasi 1 miliardo di euro speso, assorbito per oltre il 50% dal residenziale ed infine le superfici opache.

Focalizzando l’attenzione al comparto industriale la maggior parte degli investimenti sono stati rivolti agli impianti di cogenerazione e ai sistemi di combustione efficienti con cifre entrambe vicine al mezzo miliardo di euro; 315 milioni sono stati spesi per caldaie a condensazione e 280 per le chiusure vetrate.

Tra i player più caratteristici del mercato dell’efficienza energetica è costituito dalle ESCo, le Energy Service Companies, capaci di fornire tutti i servizi tecnici, commerciali e finanziari necessari per realizzare un intervento di efficienza energetica; se il loro numero è passato in un anno da 144 a 272 aziende, tuttavia il loro ricavo è diminuito del 10% rispetto al 2012, segnale di un mercato che si avvia verso la saturazione. Quindi il panorama che va delineandosi è definito da una moltitudine di aziende di taglia minore con bassa marginalità.

27004 comments

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Realizzato da Antonella Borgia

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. + info