• accredia
    Certificazione ISO 9001
  • certificazione sicurezza iso 18001
    Certificazione ISO 18001
  • certificazione ambientale iso 14001
    Certificazione ISO 14001
  • partner daikin
  • iten

ANCE – Osservatorio congiunturale sull’industria delle costruzioni – Luglio 2017

01 Gennaio 2011 26918 comments

L’Associazione Nazionale Costruttori Edili nel mese di luglio ha presentato il secondo Osservatorio Congiunturale sull’Industria delle Costruzioni del 2017. In questo documento, si fotografa, al cospetto di un’economia italiana che mostra segnali di ripresa, con dati anche superiori a quelli delle attese, un settore edilizio in affanno, per il quale non si scorgono segnali di un’effettiva ripresa.

I dati sostanzialmente lo dimostrano: l’aspettativa di crescita che si era creata con la Legge di Bilancio 2017, con importanti misure di rilancio nel settore delle infrastrutture e con un generale rafforzamento degli incentivi fiscali esistenti, è stata tradita nella prima parte del 2017, con un incremento degli investimenti di un modesto 0,2%, rispetto al 0,8% previsto.

I fattori che pesano sul dato evidenziato sono riconducibili ad una scarsa nuova produzione nei comparti del residenziale e non residenziale privato e ad una difficoltà nel trasformare in cantieri le risorse destinate a nuove infrastrutture. In questo caso, si conferma la flessione negativa dello 1,5% rispetto al 2016, dovuta soprattutto alla difficoltà di accesso al credito a medio-lungo termine. Invece, trovano conferma i dati degli investimenti nella riqualificazione del già costruito e di ripresa del mercato immobiliare: gli interventi di riqualificazione costituiscono ad oggi 37,7% degli investimenti nel settore, mentre l’aumento delle compravendite, prendendo come termine di paragone il primo trimestre 2016, registra un incremento dell’11,5%, confermando il dato complessivo del 2016 (+18,4% rispetto al 2015).

Il vero punto di svolta per il settore potrebbe giungere col 2018, con una serie di misure per il rilancio degli investimenti territoriali, l’avvio del Piano Casa per la messa in sicurezza del patrimonio immobiliare e del territorio e la ricostruzione delle aree danneggiate dal sisma in centro Italia. La crescita attesa è dell’1,8% in termini reali.

26918 comments

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Realizzato da Antonella Borgia

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. + info